Facebook: 3 modi per raggiungere i tuoi fan (senza pagare!)

Non si parla d’altro nell’arguta nicchia dei social media specialist, strategist e affini: le pagine Facebook non sono più quelle di una volta. Non si fanno più i numeri di qualche tempo fa, gli utenti che interagiscono sono sempre meno, le visualizzazioni anche, bisogna pagare per avere visibilità e via dicendo.

Esiste un modo per aumentare l’interazione pagina-utenti senza dover investire denaro in Page Post Ads?

Forse sì. Tralasciando (ne abbiamo già parlato qua) la possibilità di inserire una pagina all’interno di una lista di interessi, esistono un paio di accorgimenti che possono dare una mano agli amministratori di pagina per recuperare terreno nella sfida alla visibilità su Facebook (prendo spunto da qui):

1. Informare i fan della possibilità di essere notificati degli aggiornamenti della pagina e della possibilità di vedere i post della pagina all’interno del proprio newsfeed. Come si vede nell’immagine qui sotto, cliccando sul tasto “mi piace” appare un menu a tendina con delle voci da spuntare: selezionando”ricevi le notifiche” e “mostra nella sezione notizie” gli utenti potranno rimanere aggiornati riguardo a tutto ciò che avviene sulla pagina.

 

Sta a voi poi non esagerare con il numero di post giornalieri: personalmente non sono convinto che “+ post = + reach”, anzi. Meglio 1-2 post al giorno e fatti solo se c’è effettivamente qualcosa da dire. A mio avviso la qualità paga, proporsi come una pagina interessante è molto meglio che porsi come una pagina “carina ma invadente”.

2. Tornate agli status “text-only“: l’algoritmo che regola la visibilità dei post su Facebook, il famigerato edge-rank, a quanto pare ultimamente considera in maniera positiva gli aggiornamenti che contengono solo testo (senza immagini, link, video), dandogli maggiore visibilità di quanto successo finora. Ovviamente tale testo dovrà essere in qualche modo coinvolgente (una domanda, una call to action, una ricerca di interazione), altrimenti non se ne esce.

3. Occhio all’orologio: cercate di capire qual è l’orario migliore per postare, anche sulla base di quello che sapete sui vostri utenti. Sono under 24? Probabilmente al mattino sono a scuola/a lezione. Sono over 35? E’ possibile che lavorino fino a pomeriggio inoltrato, quindi magari sono su Facebook dopo cena. Fate delle prove e capite quali sono le ore più proficue!

Avete altri suggerimenti? Scriveteli nei commenti!

Visite: 11858

Tag:, ,

Categories : Facebook, Primo Piano, Top

About the author

Davide Licordari è Social Media Strategist e si occupa di aiutare le aziende a comunicarsi al meglio sui social media. Ha curato la comunicazione sui social media di grandi brand quali Benetton, Sisley, SISAL, 89.24.24, Self Italia, Bakeca, Il Secolo XIX, Kimberly Clark e Fox Italia. Ha ideato e organizzato i TweetAwards (http://www.tawards.it), il maggior evento offline e tutto italiano dedicato al mondo di Twitter, giunto alla quinta edizione nel 2014. Ha insegnato, raccontato e parlato di comunicazione sui social media in master, corsi universitari e numerose conferenze. Ama cucinare (e mangiare), bere una birra (magari artigianale) in buona compagnia, leggere pagine di Wikipedia a caso e cercare di vincere un campionato a Football Manager.
Loading Facebook Comments ...

10 Responses to “Facebook: 3 modi per raggiungere i tuoi fan (senza pagare!)”

  1. Angelo Nov-19, 2012

    Buongiorno! Mi interesserebbe sapere quali ricerche ci sono riguardo il fatto che l’algoritmo di Facebook prenda maggiormente in considerazione gli “stati” senza immagini, ma con solo testo. Grazie

  2. Davide Licordari Nov-19, 2012

    ciao Angelo, questo sito è una fonte infinita di ricerche, spunti e riflessioni: https://edgerankchecker.com/blog/ :)

  3. Gabriele Gen-6, 2013

    Tempo fa avevo letto di una ricerca che indicava che il momento migliore per postare fosse nei giorni di metà settimana dalle 11.00 del mattino fino alle 16.00. Tuttavia, nel mio caso riscontro comportamenti differenti. Ad esempio, il sabato verso l’ora di cena è il momento in cui ottengo il maggior numero di interazioni.

    Probabilmente, come dici bene nell’articolo dipende dai fan. E i miei, evidentemente sono un po’ anzianotti ;-)

Leave a Reply

Pin It on Pinterest