C’erano una volta i teenagers che uscivano di casa

Dal 1995 al 2015, in soli 20 anni, sono cambiati completamente lo scenario e le abitudini della comunicazione. I primi a comprenderlo sono stati i ragazzi (anche io lo ero, nel ’95, e forse anche nel 2005), modificando le proprie abitudini in modo drastico (e non sempre positivamente).

Questa infografica riassume e fotografa la situazione nelle ultime tre decadi e fa il punto di quella che è la percezione attuale dei social media più noti da parte dei teenagers: ad esempio, un utilizzo di Facebook in declino a causa della presenza dei membri della famiglia (addio privacy) e della pubblicità fin troppo insistente. In grande ascesa (ma si sapeva già) Instagram in virtù di una qualità maggiore dei contenuti e della presenza nulla della pubblicità (e dei genitori, in molti casi).

Cosa cercano, in sostanza, i ragazzi?

Cercano quello che hanno sempre cercato: poco controllo da parte dei genitori, facilità di utilizzo (poco sbattimento, zio!), immediatezza, divertimento “di pancia” e un certo controllo dei contenuti che condividono con gli amici (a quell’età ci si pente in fretta).

Sembra semplice, vero?

 

7501efbf6010e54c61e4a537a6d9e3c6

Visite: 9010
Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *