Come fare a farsi ReTweettare?

121 Flares Facebook 25 Twitter 68 Google+ 16 LinkedIn 11 Pin It Share 1 121 Flares ×

“Uffa, non mi RT mai nessuno!”

Non è difficile, ma non è nemmeno un gioco da ragazzi. E, spesso, comporta un minimo di sforzo in tal senso: non siamo celebrities con una schiera di fan impazziti pronti a retweettare qualunque cosa scriviamo. E se twittiamo a nome di un’azienda, meno ancora (il perchè ve lo dicevo qua).

ffb0269bf79d878e35c2982353f9326e

Consideriamo i motivi per cui le persone RT un messaggio:

A) empatia: è il tipico caso di “questo avrei voluto scriverlo io!“, ma non avendolo fatto, lo RT. Frasi geniali, battute, commenti brillanti: chi ne scrive parecchie ha un seguito di followers molto fedeli e attivi.

B) info utile/news:  un messaggio che contiene un’informazione interessante, condivisibile, un articolo di rilievo o una news viene facilmente RT

In caso di account aziendale il discorso si complica un po’, perchè spesso le briglie sono meno sciolte e un’azienda non è libera di scrivere/commentare qualunque argomento liberamente e senza pensieri.

In ogni caso ci sono aluni semplici accorgimenti che possono aiutare ad ottenere più spesso dei ReTweet:

1) Costruire il proprio pubblico: ovviamente, più follwoers si hanno, più chance di essere letti da qualcuno si hanno, più possibilità di RT ci sono. Ma costruire l’audience non significa accumulare semplicemente followers: avere followers “disinteressati” non serve a molto, meglio averne qualcuno in meno ma che sia davvero motivato a seguire il nostro account. Va detto che nessuno con 100 followers ottiene molti RT: è la matematica, fratelli.

2) Dare al pubblico quello che cerca: spesso quello che i followers vogliono o vorrebbero da un account Twitter non è quello che ci si aspetta. Bisogna capire, nella mole di tweet prodotti, quali sono quelli che piacciono e perchè (magari consultando le statistiche di Twitter), in modo da farsi guidare dal pubblico verso la giusta direzione e perfezionarsi sempre di più. In fondo, il cliente ha sempre ragione, no?

3) Se non puoi essere il migliore, prova a essere il primo. E se non riesci a essere il primo, prova a essere il primo che lo fa in maniera interessante. Bisogna essere originali, giocare con le parole, provare a trovare la chiave per arrivare ai followers: l’obiettivo è che i followers vogliano leggere ciò che scriviamo, che aspettino il nostro messaggio perchè sanno che avrà un qualcosa in più degli altri.

4) 140 caratteri? Anche no! Lasciando qualche carattere in avanzo permetteremo a chi retwetta con la vecchia formula “RT @NOMEACCOUNT bla bla bla” di farlo, magari aggiungendo un micro-commento. Se volete scrivere un tweet perfetto, c’è chi ha provato a dare delle regole per farlo >> http://www.davidelicordari.com/guida-al-social-post-perfetto/

5) Prova a convincere tutti che valga la pena retwittarti: il RT è un modo per esprimere fiducia, consenso, è ovvio che per farlo gli utenti vogliano prima assicurarsi che stiano per segnalare al proprio pubblico un contenuto effettivamente valido. Per farlo, siate puliti nel copy, inserite link di valore, fate capire che ci avete messo impegno per scrivere un buon messaggio.

Avete altri suggerimenti? Scrivetemelo nei commenti!

E se volete scoprire qual è stato il vostro tweet migliore di sempre, il più retweettato, scopritelo qui: http://mytoptweet.com/

Il mio è questo:

 

 

Ispirato da: http://www.mediabistro.com/alltwitter/5-retweet-tips_b50226

Categories : Primo Piano, Twitter

About the author

Davide Licordari è Social Media Strategist e si occupa di strategia sui Social Media, Community Managing e Pubbliche Relazioni Digitali presso l'agenzia torinese Seolab. Si è occupato di Social media Marketing per Gruppo Benetton, Seat PG, Bakeca.it, Autogrill, Hp Italia, Il Secolo XIX, Panino Giusto e molti altri. Papà di Twitterpedia, Twitstupidario e dei TweetAwards. Più informazioni sull'autore Segui questo blog su Facebook
Loading Facebook Comments ...

6 Responses to “Come fare a farsi ReTweettare?”

  1. Ivano Porpora ott-10, 2013

    197 retweet? Io mi sentivo una superstar con 50…
    Scherzi a parte, vedo come nell’esperienza di SMM due cose vadano in contrasto: la necessità di aumentare rapidamente follower e retweet – cosa che, lo sappiamo, va a braccetto – e la costruzione di un’identità che è assai più lenta.
    E che non sempre viene accettata nella sua lentezza.

  2. Davide Licordari ott-10, 2013

    SI, Twitter per le aziende è davvero un mondo intricato e non semplice. E da consulenti lo si vive peggio ancora :) )

  3. stequad ott-10, 2013

    Vabbè una medaglia, un gagliardetto, un caciocavallo… niente? :D

  4. Come fare a farsi retweettare? | Davide Licorda... nov-26, 2013

    [...] 5 semplici regole per ottenere un maggior numero di RT su Twitter  [...]

Leave a Reply

121 Flares Facebook 25 Twitter 68 Google+ 16 LinkedIn 11 Pin It Share 1 121 Flares ×