La Giornata del Socialcoso Imbruttito

Il socialcoso imbruttito è un mammifero che si aggira per gli uffici marketing & comunicazione di tutto il mondo, nutrendosi di caffè e slides. Il Socialcoso imbruttito è dentro ognuno di noi. Il socialcoso imbruttito siamo noi.

La Giornata del

La Sveglia

Accensione del wi-fi del cellulare, prima controllata alle mail. Il vero socialcoso imbruttito riceve, nell’ordine:

  • 73 notifiche di Foursquare (segue insulto)
  • 124 notifiche di Facebook (ha di certo uno stalker notturno che alle 3 di notte gli commenta un post di 5 mesi fa, inorgogliendolo con frasi del tipo “mi hai cambiato la vita con le tue parole. Grazie“)
  • 93 notifiche di Twitter (idem)
  • 1203 notifiche delle pagine Facebook che gestisce (tipicamente qualche indonesiano che si propone di sposare la mascotte di un cliente)
  • 1 mail del cliente che non sente da 128 giorni ma che, proprio nella notte, ha scovato un metodo kazako per fare soldi grazie a Swarm.

La colazione

La colazione rende il socialcoso migliore, perché ha del materiale sempre valido per i social (ma lui li chiama SOUSCIALS), soprattutto per instagram. Foto al caffè e citazione di Terzani, taaac. Foto al croissant e frase motivazionale del mental coach più cool del momento (magari ugro-pakistano, che indie-chic).
I like fioccano, il socialcoso gode brutalmente.

I più imbruttiti si appuntano sul bloc notes (sì, ho appena scritto BLOC NOTES) che “la colazione è ENGAGING”.

Lavoro (prima però, personal branding)

Il socialcoso imbruttito non lavora bensì fa della sua passione un lavoro. Egli AMA il suo lavoro. #ILOVEMYJOB. Questo pensiero va esplicitato il più spesso possibile, pena la perdita di followers e di potenziali clienti.

Di prima mattina il socialcoso controlla i nuovi followers su Twitter: c’è sempre qualcuno che nella bio scrive “socialmediapassionate” o “lavoro nella pesca d’altura, ma il digital is my life. CEO and founder di Pollaio Digitale”.

Alle 9.28, ora in cui i blog di settore suggeriscono di pubblicare qualcosa sui social per avere una REACH ottimale, il socialcoso compie due operazioni mirate e strategicamente rilevanti:

  • pubblica su Facebook un link all’infografica che spiega le dinamiche dei social media dagli albori di FriendFeed al giorno d’oggi, per far vedere che è un tipo impegnato ma col sorriso (considera l’infografica come qualcosa di divertente) —> una schiera di socialcosi imbruttiti come lui commenta in maniera entusiastica.
  • pubblica su Google Plus la stessa cosa ma in maniera più noiosa.
  • scrive su Twitter un commento al programma di approfondimento politico del giorno prima (in modo da poter usare il termine #secondscreen almeno una volta al giorno); svela una bufala dicendo che il web è pieno di ignoranti; RT il post del suo guru preferito; se la prende con i bimbominchia che rovinano l’internet

Di sole slides vive il socialcoso.

Il socialcoso lavora, è bene dirlo. Non ridete, lavora davvero. In particolare, produce slide(s), spesso a ritmi indiavolati. Solitamente una parola a slide, per sfruttare lo WOW-EFFECT (ok, defollowatemi).
Leggenda vuole che un socialcoso sia riuscito a infilare in una slide, nella stessa frase, le parole Engagement, ReasonWhy, Core Business e Workflow.
Il socialcoso imbruttito, in realtà, non fa slide come voi umani: lui “TRASFERISCE AL CLIENTE IL PROPRIO KNOW-HOW, FACENDO SHARING ECONOMY” (boh).

PRANZO #VeryYummy

Il pranzo dà sempre grandi soddisfazioni (satisfections) al socialcoso imbruttito perché può finalmente usare i suoi tag preferiti: #Yummy e #pranzotime. Per quanto il pranzo non sia da considerarsi tale, perché il Socialcoso Imbruttito non mangia, si NUTRE ANDANDO ALLA SCOPERTA DI NUOVE BAKERIES CHE VENDONO PANE ALLA FARINA DI QUALCOSA (#SOMETHINGFARINA).
Spesso non pranza solo, bensì si contornia di #Socialfriends (che non sono amici, sono solo followers coi quali farsi un selfie).

Il pomeriggio si sta in riunione. Ma non le riunioni che fate voi. Egli fa riunioni solo di altissimo livello, e solo riunioni (o meglio, dei MEET-UP) degne di essere raccontate sui soscials.

La frase tipo suona circa “Entrare in riunione con il sindaco del mondo è una soddisfazione, ma quando lui ti dice di essere un tuo followers è davvero TOP. Ma me lo merito, perché io sono io e voi non siete un cazzo. #ailovemyjob

Finita la riunione il socialcoso imbruttito chiude la giornata con l’elenco pubblico dei suoi impegni: “Oggi ad Amsterdam per l’incontro con il re delle luci rosse, domani colazione di lavoro a Pordenone per incontrare uno startupper nel campo degli aratri, dopo domani 48h di lezioni all’università del Wisconsin Orientale per insegnare ai ragazzi l’arte del retweet psicologico nel campo della paleontologia. #ailovmaigiob”.

In tutto questo però troverà il tempo per fare un hangout con la figlia (la DOUTER), perché il SI è anche un genitore irreprensibile. #IloveMysons #FigliTime

La serata all’insegna della trasgressione.

Dopo cena il Socialcoso Imbruttito non si riposa. Egli crea. Egli scrive pagine che scuotono le coscienze e rinfocolano gli animi: appassionati pamphlet sulla cultura digitale italiana (che se fosse responsabilità sua sarebbe tutto risolto); parole di fuoco contro il politico che non gli risponde sul Twitter (che se fosse lui il consulente sarebbe tutto risolto da mesi); attacchi a viso aperte contro la scarsa accessibilità di un qualche sito parastatale (che se fosse lui il web designer…).

Soddisfatto della sua opera moralizzatrice, il SI si getta, prima di dormire, in una delle sua fantasie più scellerate: la caccia all’epic fails.

Trovare un epic fail da al SI la stessa soddisfazione provata, anni prima, nel vedere Selen nuda per la prima volta. Lo schema ricorrente del SI di fronte a un epic fail sui social è il seguente:

  • DENUNZIA DEL FATTACCIO
  • DERISIONE SARCASTICA DELL’AZIENDA in questione
  • DIRE “io avrei fatto così”

Infine, per chiudere veramente la giornata col botto, il nostro eroe va su Twitter e:

Sono le 2 di notte, faccio strategie per un famoso brand nel campo del food. Non posso dirvi di più, solo che dormire non fa per me. #ilovemyjob

Devo dirvelo io che in realtà è un tweet programmato con Hootsuite, ore e ore prima?

Buona giornata a tutti, colleghi socialcosi <3

 

nb: ogni riferimento a cose, persone o social network reamente esistenti è puramente casuale

Visite: 13190
Loading Facebook Comments ...

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *