Le nuove Global Pages di Facebook

Come annunciato da Facebook oggi, sono in arrivo le GLOBAL PAGES, ovvero pagine facebook con una nuova struttura pensata per quelle aziende che hanno dimensioni internazionali e che comunicano con il proprio target differenziando i messaggi da nazione a nazione.

Grazie alle Global Pages gli utenti di Facebook saranno automaticamente reindirizzati alla pagina corrispondente al luogo in cui vivono (o in cui dichiarano di vivere) e vedranno foto di copertina, informazioni, tab, foto, traguardi e timeline “locali”. In sostanza esisterà una pagina globale dell’azienda (mondiale) che raccoglierà al suo interno le pagine dei singoli mercati nazionali (ove attivate).

Come si legge nell’articolo di presentazione, le nuove Global Pages avranno:

  • One global brand identity. Users from all countries will see the same Page name (translated into their local language), fan count, and People Talking About This (PTAT).
  • One URL. Brands can promote a single URL in all off-Facebook campaigns, and users will be automatically directed to the best version of the Page for them.
  • Global insights. Admins of the main Page will see insights for all global users in one easy-to-view dashboard.

Questa novità si adatta particolarmente bene ai brand che finora hanno gestito la propria pagina attraverso la targettizzazione dei post per lingua e per paese utilizzando un’unica pagina Facebook e per quelle aziende che hanno invece aperto più pagine, ognuna dedicata ad un mercato locale diverso.

Alcuni esempi? La pagina di DOVE da che targettizzava i singoli post per ogni nazione in cui voleva comunicare è diventata ora un Global Page; la pagina di Frankenweenie (cartoon Disney) ha adottato questa nuova struttura per unificare le proprie presenze su Facebook mantenendo una comunicazione differenziata; idem KIT KAT che ha migrato le proprie pagine locali all’interno di un’unica Global Page.

Per ora le Global Pages sono disponibili solamente per alcuni Top Clients, tuttavia come ogni innovazione di Facebook presumibilmente nel giro di qualche tempo sarà a disposizione di tutti.

Cosa ne pensate? A me sembra una gran bella innovazione!

Visite: 28204
Loading Facebook Comments ...

18 comments

  1. Ciao Davide, sto scrivendo un post sulle novità social della settimana e volevo citare questo tuo sulle facebook global pages. Stavo guardando la pagina di Dove, è normale che veda i post scritti in altre lingue?
    grazie!

  2. Bocciata.
    Questa è un po’ una cosa che odio, essere catalogata per paese in maniera automatica. A volte capita che io debba trovare la versione italiana di una pagina e a volte quella inglese (certe volte anche quella giapponese, ma su questo preferisco sorvolare).
    Preferisco che rimangano pagine diverse.
    Allo stesso tempo capisco che per la maggior parte della gente questa sia una comodità… però uffa, ecco! :(

  3. @Acrossnowhere beh, si, ma in questo modo le hai ugualmente, solo che invece di doverle cercare sono già catalogate e a portata di click!

  4. Da info recentemente avute di prima mano da personale di Facebook con cui stiamo lavorando: le Global Pages sono disponibili solo per clienti che investono un budget minimo di 20.000 €/mese

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *