8 consigli per aumentare l’interazione della tua Pagina Facebook

Uno studio di Buddy Media (eccolo) su circa 200 Pagine Facebook di aziende di vari settori ha messo in evidenza quali sono le best practices correlate alla gestione editoriale delle medesime. Non sono sicuramente consigli assoluti e funzionanti in ogni caso, tuttavia possono dare un’idea di ciò a cui sarebbe meglio tendere nel momento in cui si ragiona su cosa e come comunicare su Facebook per conto di un brand per ottenere un numero maggiore di interazioni (ovvero commenti, like e share).

1. Utilizza testi brevi: i post composti da 80 caratteri (o meno) hanno un tasso di interazione del 27% maggiore rispetto a quelli più lunghi. Tuttavia, è raro trovare post così brevi: solo il 19% del materiale analizzato presenta questa caratteristica.

2. Programma i tuoi post: i brand che pubblicano sulla propria Pagina Fb in orari non lavorativi (di sera, quindi) contano su tassi di interazione maggiori del 20% rispetto a chi non lo fa. Il 60% dei post analizzati è stato pubblicato tra le 10 e le 16.

3.  Attenzione ai giorni della settimana: i giorni che fanno registrare performance maggiori sono il giovedì e il venerdì, con tassi migliori del 18% rispetto agli altri. Di base sono stati registrati dati di interazione minori del 3%  rispetto alla media tra il lunedì e il mercoledì, e del 18% meno della media il sabato.

4. Date ai fan quello che cercano: gli utenti amano maggiormente i post relativi a “eventi” e “vincite” rispetto a quelli che parlano di “contest” e “promozioni”.

5.  Fate domande: i post che terminano con un punto di domanda hanno un livello di interazione maggiore del 15%. Non chiedete “perchè” ma piuttosto “come, dove, quando” oppure chiedete pareri (“se voi poteste, se tu avessi, etc.”)

6. Attenzione agli URL: sorprendentemente, i post che contengono Url completi e non accorciati (bit.ly, ow.ly, goo.gl, etc) hanno tassi di interazione di 3 volte maggiori. Una possibile spiegazione di ciò è che un link completo a prima vista appare più “affidabile” rispetto a un Url accorciato.

7. Il giorno perfetto: il settore merceologico del brand influenza il tasso di interazione su base giornaliera: il giovedì è il giorno d’oro per il settore del fashion, il mertedì e mercoledì sono ok per le pagine che trattano argomenti legati al commercio e alla finanza, il sabato è il giorno migliore per chi tratta argomenti legati al Food&Beverage.

8. Chiedi l’interazione in modo diretto:  gli utenti vanno imboccati e va spesso chiesto loro di commentare, fare like o condividere in modo esplicito. Questo, ovviamente, porta a tassi di interazione piuttosto alti. Siate semplici nel dare istruzioni, saranno seguite in modo più efficace.

I dati di questo studio sono ovviamente parziali, relativi solo a determinate pagine che comunicano presso un determinato pubblico (quello americano, tendenzialmente) e pertanto da prendere con le molle, ma…ci sono indicazioni interessanti, non trovate?

E voi, quali consigli vi sentireste di dare per aumentare le interazioni sulle pagine Facebook?

 

nb: sono riuscito a non scrivere “engagement” nemmeno una volta. Fatemi un applauso.

 

 

Visite: 18077

Tag:, , ,

Categories : Facebook, Primo Piano, Top

About the author

Davide Licordari è Social Media Strategist e si occupa di aiutare le aziende a comunicarsi al meglio sui social media. Ha curato la comunicazione sui social media di grandi brand quali Benetton, Sisley, SISAL, 89.24.24, Self Italia, Bakeca, Il Secolo XIX, Kimberly Clark e Fox Italia. Ha ideato e organizzato i TweetAwards (http://www.tawards.it), il maggior evento offline e tutto italiano dedicato al mondo di Twitter, giunto alla quinta edizione nel 2014. Ha insegnato, raccontato e parlato di comunicazione sui social media in master, corsi universitari e numerose conferenze. Ama cucinare (e mangiare), bere una birra (magari artigianale) in buona compagnia, leggere pagine di Wikipedia a caso e cercare di vincere un campionato a Football Manager.
Loading Facebook Comments ...

7 Responses to “8 consigli per aumentare l’interazione della tua Pagina Facebook”

Leave a Reply

Pin It on Pinterest