Il bugiardino per le aziende sui Social Media

231 Flares Twitter 94 Facebook 50 Google+ 50 LinkedIn 19 Pin It Share 18 231 Flares ×

L’anno scorso avevo pubblicato su queste pagine “L’introvabile guida al successo sui Social Network“, un modo ironico per cercare di fotografare la situazione relativa a quelli che sono gli argomenti di maggior successo sui social.

Oggi provo a darvi uno spunto simile ma a livello di strategia di comunicazione per aziende e brand: cosa comunicare sui social? E dove? Ci sono argomenti che si prestano maggiormente ad alcuni social piuttosto che ad altri?

In questa semplice grafica ho provato a dare qualche spunto per aiutarvi a fare ordine nella vostra strategia di comunicazione sui Social Media (che non sono solo, come indicato, Facebook, Twitter, Instagram e Google Plus!).

Al centro di tutto ho messo quelli che sono, secondo me, i 3 macrotemi fondamentali dei social: la comunicazione di prodotto, quella di promozioni/offerte e l’assistenza alla clientela. A cornice di questi tre trovate una serie di altri macrotemi posizionati in direzione di quello che mi sembra essere il social più indicato e in grado di dare i risultati migliori.

 

Strategia di comunicazione sui social media

Ovviamente queste sono solo alcune indicazioni del tutto basate sulla mia esperienza e sul mio modo di vedere questo mondo.

Cosa ne pensate? I commenti sono qui sotto che aspettano le vostre impressioni!

Categories : Case Studies, Facebook, Google Plus, Twitter

About the author

Davide Licordari è Social Media Strategist e si occupa di strategia sui Social Media, Community Managing e Pubbliche Relazioni Digitali presso l'agenzia torinese Seolab. Si è occupato di Social media Marketing per Gruppo Benetton, Seat PG, Bakeca.it, Autogrill, Hp Italia, Il Secolo XIX, Panino Giusto e molti altri. Papà di Twitterpedia, Twitstupidario e dei TweetAwards. Più informazioni sull'autore Segui questo blog su Facebook
Loading Facebook Comments ...

7 Responses to “Il bugiardino per le aziende sui Social Media”

  1. Il bugiardino per le aziende sui Social Media |... nov-18, 2013

    [...] L'anno scorso avevo pubblicato su queste pagine "L'introvabile guida al successo sui Social Network", un modo ironico per cercare di fotografare la situazione (Il bugiardino per le aziende sui Social Media | Davide Licordari  [...]

  2. Il bugiardino per le aziende sui Social Media |... nov-18, 2013

    [...] L'anno scorso avevo pubblicato su queste pagine "L'introvabile guida al successo sui Social Network", un modo ironico per cercare di fotografare la situazione  [...]

  3. Il bugiardino per le aziende sui Social Media |... nov-19, 2013

    [...] L'anno scorso avevo pubblicato su queste pagine "L'introvabile guida al successo sui Social Network", un modo ironico per cercare di fotografare la situazione (#SMM Il bugiardino per le aziende sui Social Media http://t.co/zvYAwuDkbd…  [...]

  4. Alessandro Pozzetti - APclick nov-21, 2013

    Buongiorno Davide,

    mi sembra di capire che Facebook e Twitter, anche per te, ne facciano ancora da padrone!
    Parlano sempre di un Google Plus in fase di sorpasso, ma quanti utenti “attivi” effettivamente ci sono? Ancora pochi, secondo mio modesto parere.

    Ti auguro una buona giornata e buon lavoro!
    Ciao

  5. Il bugiardino per le aziende sui Social Media |... nov-24, 2013

    [...] L'anno scorso avevo pubblicato su queste pagine "L'introvabile guida al successo sui Social Network", un modo ironico per cercare di fotografare la situazione.  [...]

  6. Fulvio feb-5, 2014

    Ciao Davide,
    dalle tue riflessioni sembra che ogni azienda, indipendentemente dalla propria attività, debba essere presente anche sui Social Network, altrimenti anche il proprio sito web, corre il rischio di non essere visitato!

  7. Davide Licordari feb-6, 2014

    Ciao Fulvio,
    diciamo che per un’azienda è difficile al giorno d’oggi ignorare i social network, dati i volumi di traffico e di utilizzo che hanno. Ovviamente il sito web è altrettanto (e più) fondamentale della presenza sui social, ma questi ultimi sono un’opportunità da sfruttare senza se e senza ma :)

Leave a Reply

231 Flares Twitter 94 Facebook 50 Google+ 50 LinkedIn 19 Pin It Share 18 231 Flares ×