Aziende e Pinterest: alcuni esempi di successo

Tutti parlano di pinterest, tutti usano Pinterest: la moda del momento è il PIN, ovvero il sistema di appunti visivi suddivisi in boards che il social network più chiacchierato del momento fornisce ai suoi utenti. Se anche voi vi divertite a caricare e repinnare immagini (e video), a suddividere i vostri interessi in lavagne tematiche, saprete di cosa sto parlando (anzi, se volete seguirmi, eccomi http://pinterest.com/davidelicordari/).

Attualmente Pinterest sembrerebbe essere la mecca del settore beauty, moda, cibo e design, ovvero 4 settori che fanno leva sulla forza delle immagini, unico media possibile su questo nuovo social. E tenete conto che ultimamente Pinterest sta sopravanzando Flickr, Etsy e Picasa in quanto a traffico generato.

Come per tutti i social network, anche Pinterest offre alle aziende tutta una serie di interessanti spazi affinchè possano fare comunicazione nei confronti del loro pubblico; proviamo a vedere insieme come un’azienda dovrebbe usare PINTEREST (fonte):

1) Non inserire solo contenuti autoreferenziali: come in tutti i social network, le persone si stancano se l’azienda parla e promuove continuamente sè stessa. Mixate i vostri contenuti con quache repin presi dalle boards di altri utenti (magari sulla base di un tema ben preciso).

2) Usare le boards per segmentare il pubblico: più sarete di niccha, più avrete successo. Restingete  il campo delle tue lavagne virtuali, rendetele uniche e dedicate ognuna ad un preciso segmento di utenti (es. Vegetariani, Thai, Dolci,etc.)

3) Utilizzare Pinterest in affiancamento ad altri social media: potreste lanciare dei contest fotografici su Pinterest utilizzando le boards come luogo di aggregazione delle foto inviate dagli utenti su altri social (Twitter + Facebook) o su Pinterest stesso, facendo votare gli utenti (attraverso i like) la loro immagine preferita.

4) Utilizzare Pinterest come una parte della “content strategy”: in questo caso si potrebbero utilizzare le lavagne per pubblicare immagini di backstage, non ufficiali, dei dipendenti o dello staff.

5)  Aggiungendo il PIN IT BUTTON: dare la possibilità agli utenti di “pinnare” le immagini del website aziendale sui loro account Pinterest è un modo sicuramente efficace e semplice per favorire la diffusione dei contenuti sulla rete.

 

Ci sono aziende che hanno già abbracciato Pinterest, con numeri davvero interessanti:

In ambito food spiccano Whole Foods (http://pinterest.com/wholefoods/):  14 boards, quasi 10mila followers, organizzate secondo riteri creativi e originali; Real Simple (http://pinterest.com/realsimple/), 41 boards e 25mila followers per immagini di prodotti, ricette e gadgettistica varia; Better Homes and Gardens (http://pinterest.com/bhg/) che organizza nelle sue 47 boards immagini ispirazionali che spaziano dal cibo all’arredamento.

Design e arredamento sono settori che si prestano in maniera favolosa a Pinterest: ecco Westelm (http://pinterest.com/westelm/), quasi 7mila followers che ammirano le lavagne divise per ambienti, colori, oggetti e materiali; nel campo dei viaggi molto ben fatto è il profilo di Travel Channel (http://pinterest.com/travelchannel) con imagini da tutto il mondo che fan venire un’incredibile voglia di partire.

Infine, un esempio di contest su Pinterest arriva da Lands’ End con l’iniziativa Land’s End Canvas: per approfondire questo cas study, seguite questo link.

E in Italia? Quali esempi di utilizzo aziendale di Pinterest abbiamo? Io ho trovato, ad oggi, solo SISLEY…segnalatemene altri!

Segnalati da voi:

BENETTON (http://pinterest.com/benetton/)

PLAYLIFE (http://pinterest.com/playlife/)

COIN (http://pinterest.com/coinstore/)

CASA.IT (http://pinterest.com/casapuntoit/)

ALFEMMINILE (http://pinterest.com/alfemminile_com/)

ZOOPPA (http://pinterest.com/zooppa/)

AURIFIL (http://pinterest.com/alexveronelli/)

 3ITALIA (http://pinterest.com/3italia/ )

TELECOM ITALIA ( http://pinterest.com/telecomitalia)

TIM  (http://pinterest.com/timofficial)

CUBOVISION (http://pinterest.com/cubovision)

CUBOMUSICA (http://pinterest.com/cubomusica)

POSTEMOBILE (http://pinterest.com/postemobile/)

GRAZIA (http://pinterest.com/graziait/)

VOGUE ITALIA (http://pinterest.com/vogueitalia/)

STYLE.it (http://pinterest.com/styleitalia/)

CROMOBOX (http://pinterest.com/cromobox/)

Follow Me on Pinterest

Visite: 32673
Loading Facebook Comments ...

31 comments

  1. Solo una precisazione, Pinterest permette anche l’inserimento di video adesso!

    Io ho fatto una board per il mio primo libro (con una serie di materiali relativi ad esso), ma i miei board più “pinnati” sono effettivamente quelli sulle unghie, sulla moda e sull’architettura :
    http://pinterest.com/ladycaos/

  2. Guarda che ci siamo anche noi, anche se solo… da ieri! Ma già stiamo andando alla grande :-)http://pinterest.com/3italia/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *