Aziende e Pinterest: alcuni esempi di successo

270 Flares Twitter 142 Facebook 45 Google+ 38 LinkedIn 38 Pin It Share 7 270 Flares ×

Tutti parlano di pinterest, tutti usano Pinterest: la moda del momento è il PIN, ovvero il sistema di appunti visivi suddivisi in boards che il social network più chiacchierato del momento fornisce ai suoi utenti. Se anche voi vi divertite a caricare e repinnare immagini (e video), a suddividere i vostri interessi in lavagne tematiche, saprete di cosa sto parlando (anzi, se volete seguirmi, eccomi http://pinterest.com/davidelicordari/).

Attualmente Pinterest sembrerebbe essere la mecca del settore beauty, moda, cibo e design, ovvero 4 settori che fanno leva sulla forza delle immagini, unico media possibile su questo nuovo social. E tenete conto che ultimamente Pinterest sta sopravanzando Flickr, Etsy e Picasa in quanto a traffico generato.

Come per tutti i social network, anche Pinterest offre alle aziende tutta una serie di interessanti spazi affinchè possano fare comunicazione nei confronti del loro pubblico; proviamo a vedere insieme come un’azienda dovrebbe usare PINTEREST (fonte):

1) Non inserire solo contenuti autoreferenziali: come in tutti i social network, le persone si stancano se l’azienda parla e promuove continuamente sè stessa. Mixate i vostri contenuti con quache repin presi dalle boards di altri utenti (magari sulla base di un tema ben preciso).

2) Usare le boards per segmentare il pubblico: più sarete di niccha, più avrete successo. Restingete  il campo delle tue lavagne virtuali, rendetele uniche e dedicate ognuna ad un preciso segmento di utenti (es. Vegetariani, Thai, Dolci,etc.)

3) Utilizzare Pinterest in affiancamento ad altri social media: potreste lanciare dei contest fotografici su Pinterest utilizzando le boards come luogo di aggregazione delle foto inviate dagli utenti su altri social (Twitter + Facebook) o su Pinterest stesso, facendo votare gli utenti (attraverso i like) la loro immagine preferita.

4) Utilizzare Pinterest come una parte della “content strategy”: in questo caso si potrebbero utilizzare le lavagne per pubblicare immagini di backstage, non ufficiali, dei dipendenti o dello staff.

5)  Aggiungendo il PIN IT BUTTON: dare la possibilità agli utenti di “pinnare” le immagini del website aziendale sui loro account Pinterest è un modo sicuramente efficace e semplice per favorire la diffusione dei contenuti sulla rete.

 

Ci sono aziende che hanno già abbracciato Pinterest, con numeri davvero interessanti:

In ambito food spiccano Whole Foods (http://pinterest.com/wholefoods/):  14 boards, quasi 10mila followers, organizzate secondo riteri creativi e originali; Real Simple (http://pinterest.com/realsimple/), 41 boards e 25mila followers per immagini di prodotti, ricette e gadgettistica varia; Better Homes and Gardens (http://pinterest.com/bhg/) che organizza nelle sue 47 boards immagini ispirazionali che spaziano dal cibo all’arredamento.

Design e arredamento sono settori che si prestano in maniera favolosa a Pinterest: ecco Westelm (http://pinterest.com/westelm/), quasi 7mila followers che ammirano le lavagne divise per ambienti, colori, oggetti e materiali; nel campo dei viaggi molto ben fatto è il profilo di Travel Channel (http://pinterest.com/travelchannel) con imagini da tutto il mondo che fan venire un’incredibile voglia di partire.

Infine, un esempio di contest su Pinterest arriva da Lands’ End con l’iniziativa Land’s End Canvas: per approfondire questo cas study, seguite questo link.

E in Italia? Quali esempi di utilizzo aziendale di Pinterest abbiamo? Io ho trovato, ad oggi, solo SISLEY…segnalatemene altri!

Segnalati da voi:

BENETTON (http://pinterest.com/benetton/)

PLAYLIFE (http://pinterest.com/playlife/)

COIN (http://pinterest.com/coinstore/)

CASA.IT (http://pinterest.com/casapuntoit/)

ALFEMMINILE (http://pinterest.com/alfemminile_com/)

ZOOPPA (http://pinterest.com/zooppa/)

AURIFIL (http://pinterest.com/alexveronelli/)

 3ITALIA (http://pinterest.com/3italia/ )

TELECOM ITALIA ( http://pinterest.com/telecomitalia)

TIM  (http://pinterest.com/timofficial)

CUBOVISION (http://pinterest.com/cubovision)

CUBOMUSICA (http://pinterest.com/cubomusica)

POSTEMOBILE (http://pinterest.com/postemobile/)

GRAZIA (http://pinterest.com/graziait/)

VOGUE ITALIA (http://pinterest.com/vogueitalia/)

STYLE.it (http://pinterest.com/styleitalia/)

CROMOBOX (http://pinterest.com/cromobox/)

Follow Me on Pinterest

Tag:,

Categories : Case Studies, Primo Piano

About the author

Davide Licordari è Social Media Strategist e si occupa di strategia sui Social Media, Community Managing e Pubbliche Relazioni Digitali presso l'agenzia torinese Seolab. Si è occupato di Social media Marketing per Gruppo Benetton, Seat PG, Bakeca.it, Autogrill, Hp Italia, Il Secolo XIX, Panino Giusto e molti altri. Papà di Twitterpedia, Twitstupidario e dei TweetAwards. Più informazioni sull'autore Segui questo blog su Facebook
Loading Facebook Comments ...

31 Responses to “Aziende e Pinterest: alcuni esempi di successo”

  1. roberto gen-24, 2012

    non per vantarmi ma ho più followers di sisley :-P
    http://pinterest.com/cromobox/

  2. Andrea gen-24, 2012

  3. chucky gen-24, 2012

    C’è anche Casa.it http://pinterest.com/casapuntoit/

  4. Diletta gen-24, 2012

    Solo una precisazione, Pinterest permette anche l’inserimento di video adesso!

    Io ho fatto una board per il mio primo libro (con una serie di materiali relativi ad esso), ma i miei board più “pinnati” sono effettivamente quelli sulle unghie, sulla moda e sull’architettura :
    http://pinterest.com/ladycaos/

  5. Francesca gen-25, 2012

    Ciao Davide, ti segnalo anche http://pinterest.com/alfemminile_com/

  6. Davide Licordari gen-25, 2012

    Grazie per le segnalazioni!

  7. Utilizza Pinterest per il tuo Personal Branding gen-26, 2012

    [...] al suo utilizzo da parte di aziende e Brand vi rimando invece all’esauriente post di Davide Licordari oppure, in inglese, al decalogo stilato da The Next [...]

  8. William gen-28, 2012

    Bella presentazione di Pinterest mi hai fatto venire volgia di iscrivermi ;)

  9. Pinterest: social content curation per aziende e SEO – Semplice*Mente feb-1, 2012

    [...] > Davidelicordari.com  e SearchEngineLand Tagged with: aziende su pinterest , pinterest , pinterest per le aziende , [...]

  10. Pinterest: Il Social Network delle Ispirazioni feb-6, 2012

    [...] sta generando più referral traffic di LinkedIN, Reddit, YouTube e Google Plus.L’amico Davide invece ci dimostra come molte note aziende, hanno iniziato con successo, ad abbracciare questo [...]

  11. Come funziona Pinterest | Gu! La comunicazione in jeans. feb-6, 2012

    [...] Per ora ci sembra abbastanza. Anche se le cose da dire sarebbero molte e quelle che ci passano per la testa ancora di più. Quello che abbiamo notato è che alcune aziende incominciano a comprendere le buone potenzialità di un social network come questo.  Per approfondire questo argomento è utile leggere cosa ha da dire l’esperto di Social media Marketing Davide Licordari qui. [...]

  12. Pinterest, il social network dello scopiazzamento? | WikiCulture feb-7, 2012

    [...] sui social media, ma vi rimando a post che contengono utili spunti sul tema, come Lodovico Marenco, Davide Licordari e [...]

  13. Luca feb-8, 2012

    Ciao, siamo anche noi su PINTEREST!
    http://pinterest.com/bredaportoni/

  14. Tutto (o quasi) quello che devi sapere su Pinterest feb-9, 2012

    [...] breve tempo Pinterest è diventato un must per le aziende. Nel blog di Davide Licordari ci sono i principali consigli per far decollare il tuo business ma è meglio avere qualche esempio [...]

  15. Alex veronelli feb-12, 2012

    da quello che vedo mi sa che la mia pagina Pinterest http://pinterest.com/alexveronelli/ per mia azienda tutta Italiana “Aurifil” e’ quella con + followers …ma il mio primo Pin ormai ha + di un anno

  16. Pinterest Evolution: tra profiling, learning e personal branding | YDL feb-13, 2012

    [...] esempi – ne trovate alcuni in questo post di Davide Licordari – hanno cominciato ad essere numerosi anche qui in Italia e le prime campagne marketing basate [...]

  17. Pinterest evolution: between profiling, learning and personal branding | YDL feb-13, 2012

    [...] There already are hundreds of companies on Pinterest, and much more to come – some cool ones from Italy in this post by Davide Licordari. [...]

  18. Cristian feb-14, 2012

    Fra i fashion brands segnalo Blauer USA (fresco fresco su pinterest): http://pinterest.com/blauerusa/

  19. Alex veronelli feb-14, 2012

    attenzione comunque all’uso che fa Pinterest di skimlinks per modificare l’affiliate tracking code http://llsocial.com/2012/02/pinterest-modifying-user-submitted-pins/ , personalmente non sono
    interessato ma le bloggers con cui collaboro sono estremamente innervosite dalla cosa

  20. Davide Licordari feb-14, 2012

    Grazie Alex per segnalazione e la precisazione, sono entrambe molto interessanti!

    Cristian: grazie, lo aggiungo nel post!

  21. Rachele Zinzocchi feb-15, 2012

    Guarda che ci siamo anche noi, anche se solo… da ieri! Ma già stiamo andando alla grande :-) http://pinterest.com/3italia/

  22. Carlo Bermani feb-17, 2012

    Ciao, ti segnalo la proposta telecom con:

    Telecom Italia http://pinterest.com/telecomitalia
    TIM http://pinterest.com/timofficial
    Cubovision http://pinterest.com/cubovision
    Cubomusica http://pinterest.com/cubomusica

  23. Smeerch feb-20, 2012

    Da oggi anche PosteMobile > http://pinterest.com/postemobile/

  24. Carlo Bermani feb-21, 2012

    Ciao, trovato Grazia.it poco fa http://pinterest.com/graziait/

  25. Mattias Mercurio feb-21, 2012

    Anche WWF Italia presente http://pinterest.com/wwfitalia

  26. Pinterest « Paolo Valzania feb-22, 2012

    [...] Pinterest per le aziende: alcuni esempi di successo | Davide Licordari Tutti parlano di pinterest, tutti usano Pinterest: la moda del momento è il PIN, ovvero il [...]

  27. Pinterest: le Migliori Risorse Online per i Brand feb-23, 2012

    [...] Altri esempi di come i brand stanno utilizzando Pinterest, li potete trovare qui e qui. Inoltre, due cose da poter sfruttare a fini di marketing sono: il tag “Price” (esprimibile solo in dollari americani), che associa ad una foto di un prodotto un prezzo, permettendogli di essere ricercato tra i Gifts (regali), ovvero i prodotti segnalati come in vendita; e il bottone “pin-it” da integrare nel proprio sito (qui le istruzioni per farlo), con cui consentire ai visitatori di pinnare le nostro foto nei loro account su Pinterest, come consigliato in questo post. [...]

  28. Pinterest cos’è e come funziona: info, post, video, documenti e presentazioni « Paolo Valzania feb-23, 2012

    [...] Pinterest per le aziende: alcuni esempi di successo | Davide Licordari Tutti parlano di pinterest, tutti usano Pinterest: la moda del momento è il PIN, ovvero il sistema [...]

  29. I Brand italiani su Pinterest | Davide Licordari feb-28, 2012

    [...] ovviamente potete (DOVETE) segnalarmi qui nei commenti o su Twitter/Facebook/mail la presenza su Pinterest delle altre realtà di cui non sono venuto a conoscenza! [...]

  30. Carlo Bermani feb-29, 2012

Leave a Reply

270 Flares Twitter 142 Facebook 45 Google+ 38 LinkedIn 38 Pin It Share 7 270 Flares ×